RILEVAZIONE PRESENZE E PREVENZIONE
DELL’ASSENTEISMO NELLA P.A.

CONTENUTI CORSO

CODICE MEPA (per i non abbonati a FLAT e SUPERFLAT): PA360.51

DOCENTE: dott. Michele Petrone, Esperto nella Gestione giuridica del rapporto di lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni (Funzioni Centrali, Sanità, Funzioni Locali, Istruzione e Ricerca) - Consulente Enti Pubblici - Formatore EBIT, Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A. – Docente PA360

DESTINATARI: Dirigenti – Responsabili di Struttura – Funzionari - Servizio Personale - Addetti Rilevazione Presenze/Assenze – Ufficio Legale – Ufficio Procedimenti disciplinari - OIV/Nuclei di Valutazione - Tutto il personale contrattualizzato dell’Ente

OBIETTIVI: Il corso si prefigge di analizzare, nel dettaglio, la complessa disciplina legislativa e contrattuale, nonché la relativa evoluzione giurisprudenziale in materia, riguardante il rispetto dell’orario di lavoro e le corrette modalità di attestazione della presenza in servizio di tutti i dipendenti, inclusa la dirigenza, di tutte le Pubbliche Amministrazioni.
La corretta rilevazione delle presenze dei dipendenti pubblici ed il rispetto dell’orario di lavoro costituiscono uno specifico obbligo normativo, la cui violazione comporta profili di responsabilità (disciplinari, amministrativo-contabili e penali) particolarmente significativi.
È doveroso evidenziare che molti errori vengono posti in essere in assoluta buona fede ma potrebbero essere evitati, in via preventiva, tramite adeguata formazione e supporto giuridico-amministrativo.

PROGRAMMA:

ORARIO DI LAVORO. Definizione. Normativa e giurisprudenza di riferimento.
TIMBRATURE. Obbligo della procedura automatizzata della rilevazione delle presenze del personale dipendente contrattualizzato. Quadro normativo.
Casi particolari: Obbligo della procedura automatizzata delle presenze/assenze per i dirigenti?
GESTIONE DELLA OMESSA TIMBRATURA. Un fenomeno troppo sottovalutato.
Modalità sostitutive legittime e modalità sostitutive illegittime.
Eventuali limiti di tolleranza e di flessibilità in caso di mancate timbrature.
I profili di responsabilità.
OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DEI SOGGETTI DEPUTATI A GESTIRE LE RISORSE UMANE (Dirigenti e Responsabili di Struttura). Obbligo di vigilanza e di attivazione del relativo procedimento disciplinare. Le responsabilità in caso di omesso controllo e/o di tolleranza. Conseguenze in caso di registrazioni “manuali”.
ADEMPIMENTI SPECIFICI PER I DIPENDENTI DELL’UFFICIO PRESENZE/ASSENZE E DEL SERVIZIO PERSONALE ED EVENTUALI RESPONSABILITÀ. Normativa di riferimento. Analisi puntuale degli obblighi di controllo e di segnalazione in caso di anomalie. Adempimenti specifici e correlati profili di responsabilità per gli addetti al Servizio Personale che gestiscono le timbrature autorizzate dai Dirigenti/Responsabili di struttura.
PAUSE. Tipologie e durata. Pause obbligatorie e pause facoltative. La pausa caffè. La pausa sigaretta. La pausa pranzo. Le gravi problematiche derivanti dalla mancata timbratura durante la pausa pranzo.
FALSA ATTESTAZIONE DELLA PRESENZA IN SERVIZIO: Definizione.
Il principio di diritto enunciato dalla Corte di Cassazione in tema di falsa attestazione della presenza in servizio e corretto rispetto dell’orario di lavoro.
Concetto di “allontanamenti intermedi”, “danno economicamente apprezzabile” e “speciale tenuità”.
Differenze sostanziali tra omesse timbrature e falsa attestazione della presenza in servizio e relative conseguenze sanzionatorie.
Le conseguenze in caso di mancata timbratura per la pausa pranzo e la pausa “caffè”.
Esame dei vari profili di responsabilità.

CORSO OBBLIGATORIO
La corretta rilevazione delle presenze dei dipendenti pubblici ed il rispetto dell’orario di lavoro costituiscono uno specifico obbligo normativo, la cui violazione comporta profili di responsabilità (disciplinari, amministrativo-contabili e penali) particolarmente significativi.
È doveroso evidenziare che molti errori vengono posti in essere in assoluta buona fede ma potrebbero essere evitati, in via preventiva, tramite adeguata formazione e supporto giuridico-amministrativo.

La partecipazione al corso, pertanto, consentirà di:

  • Conoscere in modo esaustivo ed approfondito la normativa di riferimento
  • Conoscere le corrette modalità applicative e gestionali in caso di omessa timbratura, modalità sostitutive e falsa attestazione della presenza in servizio
  • Prevenire gli errori più frequenti tramite adeguata formazione e supporto giuridico-amministrativo
  • Adempiere ad uno specifico obbligo in tema di formazione circa la conoscenza degli obblighi dei dipendenti pubblici

In tal modo sarà possibile ridurre in maniera significativa le prassi anomale e quant’altro possa integrare gli estremi di un illecito, con ripercussioni positive per i dipendenti stessi, per l’Amministrazione e per l’organizzazione aziendale in genere.

QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO:
1) l’art. 54, comma 7, D.Lgs 165/01 e s.m.i. prevede che “Le pubbliche amministrazioni verificano annualmente lo stato di applicazione dei codici e organizzano attività di formazione del personale per la conoscenza e la corretta applicazione degli stessi”.
2) L’art. 15, comma 5, d.P.R. 16 aprile 2013, n. 62 (Codice di comportamento dei dipendenti pubblici) stabilisce che “Al personale delle pubbliche amministrazioni sono rivolte attività formative in materia di trasparenza e integrità, che consentano ai dipendenti di conseguire una piena conoscenza dei contenuti del codice di comportamento, nonché un aggiornamento annuale e sistematico sulle misure e sulle disposizioni applicabili in tali ambiti”.
3) Il Piano Nazionale Anticorruzione (P.N.A.) – sezione 3.1.12 “FORMAZIONE” prevede, in particolare, che le pubbliche amministrazioni devono avviare apposite iniziative formative sui temi dell’etica e della legalità: tali iniziative devono coinvolgere tutti i dipendenti ed i collaboratori a vario titolo dell’amministrazione, devono riguardare il contenuto dei Codici di comportamento e il Codice disciplinare e devono basarsi prevalentemente sull’esame di casi concreti.
L’adozione delle iniziative finalizzate alla realizzazione degli interventi formativi è programmata nell’ambito del P.T.P.C. e del P.T.F.
4) Il Consiglio di Stato, con parere n. 864/2016, ha espressamente previsto che l'efficacia della conoscenza del quadro normativo “può essere rafforzata dando ulteriore impulso alle attività di formazione del personale delle pubbliche amministrazioni”, atteso che “il rafforzamento della prevenzione – anche mediante strumenti tecnologici di rilevazione delle presenze, così come la formazione, la comunicazione e le verifiche sistematiche necessarie, comporteranno oneri per la finanza pubblica, per cui nelle sedi proprie si dovranno indicare progetti e relative coperture”.
5) L’ANAC (ex Civit), con delibera n. 75/2013, ha stabilito che “è necessario che i dirigenti si preoccupino della formazione e dell’aggiornamento dei dipendenti assegnati alle proprie strutture in materia di trasparenza ed integrità, soprattutto con riferimento alla conoscenza dei contenuti del codice di comportamento – sia generale, sia specifico – potendo altresì segnalare particolari esigenze nell’ambito della programmazione formativa annuale”.   
6) Il Dipartimento della Funzione Pubblica, con circolare 12/06/2008, n. 41 (par. 2) invita gli Uffici del personale e gli Uffici di disciplina alla diffusione della conoscenza degli obblighi dei dipendenti “procedendo anche al coinvolgimento e alla formazione del personale dirigente o comunque addetto alla gestione del personale”.

DOMANDE FREQUENTI

La partecipazione al corso è obbligatoria?
Casi particolari: I dirigenti sono obbligati a timbrare?
Cosa succede in caso di mancata timbratura?
È sufficiente una autodichiarazione oppure occorre qualcos’altro?
Vi sono altre modalità?
È possibile proporre soluzioni alternative e legittime?
Rischia qualcosa il responsabile che autorizza le omesse timbrature mediante autodichiarazione?
Vi sono responsabilità per gli addetti al Servizio Personale che inseriscono manualmente nel software delle presenze/assenze le omesse timbrature autorizzate dai Dirigenti/Responsabili di struttura?
La pausa caffè è consentita? Può essere tollerata? Deve essere timbrata?
Quali sono le differenze tra omesse timbrature e falsa attestazione della presenza in servizio? È possibile fare casi concreti?
Quali sono i profili di responsabilità in caso di omesse timbrature?
Quali sono i profili di responsabilità in caso di falsa attestazione della presenza in servizio?
Cosa devono fare, in concreto, le Pubbliche Amministrazioni?
È possibile avere istruzioni operative chiare ed esaustive?

SUPPORTO SPECIALISTICO

PA360 offre a tutti i Comparti delle Pubbliche Amministrazioni i propri servizi di supporto giuridico-amministrativo specialistico in materia di rilevazione presenze del proprio personale (incluso i dirigenti).
In particolare, proponiamo la nostra assistenza consulenziale che si sostanzia in:
1) analisi e verifica correttezza regolamenti, contratti decentrati integrativi, circolari, atti interni, ecc. dell’Ente
2) analisi e verifica correttezza prassi e procedure dell’Ente
3) analisi e verifica correttezza modulistica dell’Ente
4) analisi e verifica correttezza circa le competenze operative (inclusi modalità, tempi, forme) dell’Ufficio Presenze/Assenze, del Responsabile del Servizio Personale, dei Dirigenti/Responsabili di tutti i Servizi dell’Amministrazione, dell’Ufficio Procedimenti disciplinari (U.P.D.) e del Responsabile della Prevenzione della Corruzione
5) supporto operativo finalizzato ad evitare gli errori gestionali più ricorrenti
6) supporto operativo finalizzato ad uniformare prassi gestionali corrette all’interno di ogni segmento organizzativo, al fine di evitare disomogeneità e pratiche gestionali errate in alcune “sacche” dell’Ente, nonché garantire comportamenti applicativi legittimi e rispondenti al complesso e variegato dettato normativo vigente evitando, nel contempo, abusi e distorsioni interpretative fonti di significativi profili di responsabilità sia a titolo individuale che di ente.
7) supporto operativo nella corretta redazione di modulistica, regolamenti, contratti decentrati integrativi, circolari, atti interni, ecc. dell’Ente


Il corso online RILEVAZIONE PRESENZE E PREVENZIONE DELL’ASSENTEISMO NELLA P.A. fa parte del catalogo corsi e-learning di PA360
Corsi e-learning pa

PA360 srl
Viale della Libertà 197/A - 73100 Lecce
C.F. e P.I. 05034240753
  • 0832.409463
  • 0832.1836950
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abilita il javascript per inviare questo modulo